Benvenuto nel sito del giardino storico

Benvenuto nel sito del giardino storico

Benvenuto nel sito del giardino storico

Benvenuto nel sito del giardino storico

XXXI CORSO DI AGGIORNAMENTO SUL GIARDINO STORICO E SUL PAESAGGIO CONTEMPORANEO
GIULIANA BALDAN ZENONI POLITEO 2021 
 Gruppo Giardino Storico-Università di Padova
Aspetti storici, paesaggistici, letterari, architettonici, economici, botanici e ambientali
 
Cammini di terra e acqua. Il paesaggio lento
dedicato a PAOLA LANZARA, maestra di alberi e giardini  
 
Per continuare a condividere il patrimonio di idee e stimoli alla ricerca di una relazione più consapevole con la Terra, nel 2021 svolgeremo il nostro nuovo corso di aggiornamento ancora grazie all'Università di Padova che ci ospiterà nella sua piattaforma Zoom, come nel 2020. Grazie a questo fondamentale supporto e alla completa e generosa adesione dei relatori abbiamo quindi la possibilità di continuare il nostro lavoro di comunicazione attraverso i corsi di formazione annuali.
 
Per partecipare seguire le indicazioni "Chi siamo - Iscriversi al corso"
 
20 MAGGIO 2021 - ore 17
piattaforma ZOOM dell'Università di Padova
 
Il Parco delle Mura, tra giardini e natura. Passeggiata a Padova dal giardino Treves al bastione Alicorno
 
GIANPAOLO BARBARIOL e MARGHERITA LEVORATO
Gruppo Giardino Storico Università di Padova
 
Dal giardino Treves: il tempietto sulla collina
 
La passeggiata padovana “lenta”, progettata per questo XXXI Corso si trasforma – di necessità – in un percorso virtuale e perciò aperto a tutti, lungo il settore meridionale delle mura veneziane di Padova. Il cammino si svolgerà nel costituendo Parco delle Mura e ci accompagnerà dal Parco Treves de’ Bonfili al Giardino Alicorno  che sorge sul Bastione omonimo. Il giardino Treves dei Bonfili di Giuseppe Jappelli a Padova. Si ritiene opportuno iniziare la “passeggiata” con un excursus storico sull’irrompere del giardino paesaggistico nella scena europea, sull’affermazione del nuovo stile a Padova tra Sette-Ottocento, sulla figura del progettista e dei committenti, strumenti utili per la lettura di questo giardino nella complessità del suo linguaggio figurativo-simbolico e botanico. La documentazione storica ci accompagnerà in un percorso immaginifico tra i segni superstiti, restituiti alla città dopo decenni di abbandono e distruzioni. Tali criteri saranno utili anche alla comprensione dello storico giardino Trieste sull’Alicorno. Lungo il percorso faremo visita al Roseto comunale sul Bastione di Santa Giustina ed al giardino Appiani che ospita le aule elioterapiche degli inizi del secolo scorso. Si tratta di luoghi in cui la conservazione della biodiversità coinvolge anche gli aspetti legati alla storia del giardino. Con l’aiuto di immagini di ieri e di oggi, scorreremo la storia di questi luoghi ed ammireremo ciò che rimane del paesaggio e della natura e dove possibile racconteremo delle possibilità di recupero di questi preziosi spazi.
Gianpaolo Barbariol, Margherita Levorato  
 
GIANPAOLO BARBARIOL: Laurea in Scienze Forestali conseguita nel 1978 presso l'Università degli Studi di Padova. Capo Servizio tecnico verde pubblico e poi Capo Settore presso il Comune di Padova dal 1982 al 2017. Componente del Comitato Tecnico Scientifico per il Verde pubblico del Comune di Padova dal 1984. Componente della Commissione Tecnica Permanente per il Capitolato Speciale d'Appalto istituita presso la Fiera di Padova, dal 1987 al 1990. Presidente dell'Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini dal 1992 al 1998 e dal 2002 al 2009. Premio professionista dell’anno 2000 del Flormart – Miflor di Padova Relatore a convegni nazionali ed internazionali ed autore di interventi su riviste e pubblicazioni specialistiche. Membro della giuria internazionale dei concorsi per nuove varietà di rose nelle città di Roma, e Monza (MI). Membro della giuria del premio nazionale “La città per il verde”. Docente presso corsi di specializzazione. Progettista, direttore dei lavori, responsabile del procedimento di opere a verde, arredo urbano e impiantistica sportiva. Cittadino benemerito della città di Padova per l’anno 2018. Svolge attività di volontariato per associazioni che si occupano di ambiente, paesaggio e nel campo umanitario.  
 
MARGHERITA LEVORATO fa parte, fin dalla fondazione nel 1984, del Gruppo Giardino Storico, occupandosi inizialmente di ricerca storica e archivistica sul giardino veneto del Sette-Ottocento. Tra i lavori pubblicati: Gli esordi di Giuseppe Jappelli nell’arte del giardino. Il giardino Cittadella Vigodarzere a Saonara; Il giardino Polcastro Wolllemborg a Loreggia; Il giardino Cornaro Revedin Bolasco a Castelfranco; Tendenze del giardino contemporaneo. Due esempi atestini in “Attraverso giardini”, a cura di G. Baldan Zenoni Politeo, Milano 1995; M. Levorato, G. Rallo, Torre e grotta: dal mito al giardino. Il Belvedere di Mirano, Marsilio, Venezia 1999; Il brolo: ovvero vitalità dell’utile dulci, in “Il giardino e la memoria del mondo”, a cura di G. Baldan Zenoni Politeo e A. Pietrogrande, Firenze 2002; Modificazioni e persistenze della tradizione nel giardino/paesaggio contemporaneo. Tre realtà venete, in “Per un giardino della terra”, a cura di A. Pietrogrande, Olschki, Firenze 2006. Oggi si interessa particolarmente delle tematiche relative al giardino del Novecento e contemporaneo in relazione con le altre arti. Recentemente, per i corsi del Giardino Storico ha svolto ricerche e visite su ville e giardini storici e contemporanei: nel 2012 Viaggiatori a Padova: uno sguardo sulla città dei secoli scorsi, nel 2013 L’isola di S. Giorgio a Venezia. Un esempio di “rinascimento”; nel 2014 ha curato il viaggio nel sud della Germania Paesaggi fluviali e giardini d’acque, dal barocco alla contemporaneità; nel 2015 la visita alle Ville Pisani-la Barbariga e Peressutti-Giulia a Stra (Ve); nel 2018 la visita al giardino Patarol-Rizzo, ora parte del Grand Hotel dei Dogi a Venezia. Nel 2016 ha realizzato la ricerca archivistica Evoluzione urbanistica e i giardini storici del Portello di Padova per la guida “Il Portello di Padova”, ediz. Tracciati, 2016.
 
 
 LETTURE CONSIGLIATE per il CORSO 2021
 

Éric AlonzoL’Architecture de la voie. Histoire et théories, Éditions Parenthèse, 2018 

Francesco CareriWalkscapes. Camminare come pratica estetica, Einaudi 2006 
Arnold EschViaggio nei Paesaggi Storici Italiani, Leg Edizioni, 2020 
Ivan IllichElogio della bicicletta, Bollati Boringhieri 2006 
Antonio MazzettiLa flora dei colli Euganei, Editoriale Programma 1992 
Antonio MazzettiI nomi della terra. Toponomastica dei colli Euganei, Cierre Edizioni 2020 
Paolo PileriProgettare la lentezza, People Idee, 2020 
Jean Jacques RousseauLe fantasticherie del passeggiatore solitario, Feltrinelli 1996 
Gianni SandonGuida all’anello ciclabile dei colli Euganei e dintorni, La Galiverna Editrice 2014 
Henry David ThoreauCamminar
Francesco ValleraniVie d’acqua del Veneto. Itinerari tra natura e arte, La Galiverna, 1983
Francesco ValleraniAcque a nordest. Da paesaggio moderno ai luoghi del tempo libero, Cierre Ed., 2004
Francesco ValleraniTra Colli Euganei e Laguna Veneta. Dal Museo della Navigazione al turismo sostenibile, Regione Veneto, Adria Muse, 2013   La Romea Strata. Vie di pellegrinaggio dal Nord-est Italia verso Roma, Touring Club Italiano 2019 
 
SITI WEB da CONSULTARE per il corso 2021
 
Il Museo del Camminare ha sede a Venezia. Da questo sito si può scaricare gratuitamente in pdf: Gian Paolo Chiari, La passeggiata Italiana. Una storia culturale, © Gian Paolo Chiari 2019 per il Museo del Camminare, Venezia
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SEGNALAZIONI
 
*
Appoggiamo il movimento FRIDAYS FOR FUTURE, nato dall'iniziativa della sedicenne svedese Greta Thunberg, che ha mobilitato giovani, adulti e scienziati di tutto il mondo nella manifestazione epocale pacifica GLOBAL STRIKE FOR FUTURE, avvenuta ovunque possibile il 15 marzo 2019, per chiedere ai governi iniziative per tutelare le risorse ecologiche della Terra!
 
*
APPELLO per segnalare giardini storici italiani (progetti e opere) in abbandono e sollecitarne la salvaguardia!
info su www.aaa-italia.org, Associazione Nazionale Archivi Architettura Contemporanea