Benvenuto nel sito del giardino storico

Benvenuto nel sito del giardino storico

Benvenuto nel sito del giardino storico

Benvenuto nel sito del giardino storico

XXVII CORSO DI AGGIORNAMENTO SUL GIARDINO STORICO

“GIULIANA BALDAN ZENONI-POLITEO” – 2017

Aspetti letterari, storici, filosofici, architettonici, economici, botanici e ambientali

Il giardino come gioco: percorsi ludici nel tempo e nello spazio

 

26 GENNAIO 2017, ore 16.00, aula H, piano terra del Fiore di Botta,

Complesso Didattico di Biologia e Biomedicina, via del Pescarotto 8, Padova

 

LUIGI ZANGHERI – Università di Firenze, Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze

Giochi e scherzi d’acqua nel giardino storico

 

Un'immagine di vecchie canalizzazioni, ugelli e chiavi già utilizzate nei giochi d'acqua del giardino di Villa Visconti Borromeo Litta a Lainate (Milano)

 

Giochi e scherzi d'acqua nel giardino storico: in epoca moderna, la loro presenza rese celebri i giardini di Pratolino e di Villa d’Este a Tivoli. Soprattutto dalla seconda metà del XVI secolo ai primi decenni del XVII secolo ne fu dotato ogni giardino principesco europeo. I giardini di allora furono frequentatissimi da ogni ceto di persone attirato dalle loro singolari “meraviglie” equiparabili, nell’odierna mentalità, alle invenzioni e ai richiami offerti dalle “esposizioni di scienza e tecnica” se non addirittura dai “luna park”. La fortuna di questi giardini fu dovuta ai progressi nelle applicazioni dell’idraulica e della meccanica e anche agli studi di antichi trattati, come quelli di Erone Alessandrino.

 

Luigi Zangheri è stato docente di Storia del Giardino e del Paesaggio presso l’Università di Firenze e presidente del Comitato Scientifico Internazionale ICOMOS-IFLA per i paesaggi culturali. Come architetto si è occupato del Parco di Pratolino nel 1985, del Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore nel 2000, e del Chiostro di Santa Chiara a Napoli nel 2004. Ha pubblicato oltre 250 libri e articoli sulla storia e sul restauro dei monumenti e dei giardini storici. È presidente emerito dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze.

 

GRUPPO GIARDINO STORICO SEGNALA

ALESSANDRO PASETTI MEDIN introdurrà, prima della lezione, Parchi e giardini storici del Trentino: tra arte, natura e memoria. Dalla catalogazione dei beni alla loro prima interpretazione, pubblicazione in due volumi, edizione Soprintendenza per i Beni Culturali, Provincia Autonoma di Trento, 2016.

Si tratta di un'edizione che la Soprintendenza per i Beni Culturali ha pubblicato per riunire e organizzare l'ampio lavoro di censimento e catalogazione delle "architetture vegetali" del Trentino. Il primo volume, a cura di Alessandro Pasetti Medin, raccoglie 13 saggi che vanno dalla tutela dei paesaggi culturali in Italia e in Europa alla rappresentazione del giardino in fotografia. Il secondo volume presenta 50 siti di particolare rilievo, selezionati tra i circa 150 oggetto di censimento e catalogazione su tutto il territorio trentino.