Lambertini Anna

 

ANNA LAMBERTINI

 

Architetto e paesaggista, specializzata in Architettura dei giardini e Progettazione del Paesaggio, con un dottorato in Progettazione Paesistica, è professoressa associata di Architettura del paesaggio presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze. Insegna alla Scuola di Architettura dell’Università di Firenze e alla Ecòle Euro-Mèditerranéene d’Architecture, de Design e d’Urbanisme di Fès. Ha costituito a Firenze con Tessa Matteini il laboratorio-studio limes architettura del paesaggio. Ricerche e progetti sono stati attivati e/o realizzati in Italia, Francia, Russia, Spagna, Libano. Rappresentano suo ambito privilegiato di esplorazione scientifica e progettuale la produzione storica e contemporanea dell’arte del giardino e la dimensione dei paesaggi del quotidiano, con particolare riferimento ai temi della gestione inventiva dello spazio pubblico, dell’identità estetica dei luoghi, della interpretazione delle nature urbane, del progetto dei sistemi di spazi aperti e dello spazio ludico. Dal 2016 fa parte del comitato scientifico della Fondazione Benetton Studi e Ricerche per il Paesaggio. Socia AIAPP (Associazione Italiana Architettura del Paesaggio), ha fatto parte dal luglio 2009 al luglio 2016 del consiglio direttivo della sezione Toscana Umbria Marche, con la qualifica di tesoriere. Dal luglio 2016 è direttore responsabile e scientifico della rivista di AIAPP Architettura del Paesaggio, semestrale bilingue. È autrice di libri, saggi e articoli, tra cui le monografie: Fare parchi urbani, Firenze University Press (menzione speciale al Premio internazionale Hanbury-Grinzane Cavour 2005); Giardini in Verticale Verbavolant 2007 (tradotto in inglese/Thames&Hudson 2007, francese/Citadelle&Mazenod 2007 e tedesco/DVA 2009); Urban Beauty! Luoghi prossimi e pratiche di resistenza estetica, Editrice Compositori 2013.

 

LEZIONI GGS

- Giardino, gioco, paesaggi. Intersezioni fantastiche, 23 febbraio 2017, nell’ambito del corso Il giardino come gioco: percorsi ludici nel tempo e nello spazio

- Isole e arcipelaghi come figure di giardini e paesaggi. Un itinerario attraverso luoghi storici e contemporanei, 28 gennaio 2016, con TESSA MATTEINI, nell’ambito del corso Paesaggi insulari: dai luoghi ai processi culturali

- Il complesso del giardino della Rotonda a Padova: un luogo di margine e ricucitura tra stazione ferroviaria e centro storico, seminario, 9 aprile 2015, nell’ambito del corso Paesaggi in abbandono, paesaggi ricomposti: il giardino e la trasformazione degli spazi marginali

- Urban Beauty! Luoghi prossimi e pratiche di resistenza estetica, 29 gennaio 2015, nell’ambito del corso Paesaggi in abbandono, paesaggi ricomposti: il giardino e la trasformazione degli spazi marginali