Cavalli Raffaele

RAFFAELE CAVALLI
 
RAFFAELE CAVALLI si è laureato nel 1978 in Scienze Agrarie presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Padova nella quale ha poi sviluppato tutta la sua carriera accademica. Nel 1983 è diventato ricercatore e nel 1987 professore associato. Dal 1999 è professore ordinario di Meccanizzazione forestale presso la stessa Facoltà di Agraria. A partire dalla nomina a professore associato il Prof. Cavalli ha ricoperto varie cariche accademiche: Presidente del Consiglio di Corso di Diploma Universitario in Tecniche forestali e tecnologie del legno dal 1979 al 2000, Presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Tecnologie e Industrie del legno dal 2003 al 2005, Direttore del Centro Interdipartimentale di Servizi di Agripolis dal 1999 al 2001, Direttore della Biblioteca Centrale Pietro Arduino di Agripolis dal 2000 al 2003, Preside dal 2005 al 2009, Presidente del corso di studio aggregato Tecnologie forestali e ambientali e Scienze forestali e ambientali (dal 2009 al 2015), Responsabile Operativo dell’Unità Operativa Integrata Agraria (2012), Responsabile del Laboratorio Analisi BioCombustibili del Dip. TESAF (dal 2011), Direttore del Dip. TESAF (dal 2015 al 2019), Responsabile della gestione e manutenzione del giardino storico di Villa Revedin Bolasco (dal 2016). Svolge attività didattica e di ricerca nel settore delle tecnologie meccaniche applicate all’ambito delle utilizzazioni forestali e dell'industria di prima lavorazione del legno. Il Prof. Cavalli è stato ed è responsabile scientifico di numerosi programmi di ricerca a livello regionale, nazionale e comunitario; ha svolto e svolge incarichi scientifici in commissioni di organismi regionali, nazionali e internazionali. È membro dell’Accademia dei Georgofili (dal 2003); dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali (dal 2004); dell’Accademia Olimpica (dal 2009); dell’Accademia Nazionale di Agricoltura (dal 2010); del Consiglio Scientifico della Biblioteca Internazionale La Vigna (dal 2010). È editore associato dell’European Journal of Forest Research (dal 2004) e componente del Comitato Editoriale de L’Italia Forestale e Montana (dal 2010), dell’International Editorial Board of Croatian Journal of Forest Engineering (dal 2010), del Comitato editoriale della rivista Sherwood (dal 2003), dell’Editorial Board di Forests (2019). È stato Deputy di IUFRO (International Union of Research Organizations) Research Group 3.06.00 Forest operations in mountainous conditions (2006 –2010; Coordinatore di IUFRO Research Group 3.06.00 Forest operations in mountainous conditions (2010-2019); Coordinatore di IUFRO Research Group 3.01.00 Harvesting and transportation engineering (from 2020). Autore di 331 lavori pubblicati su riviste scientifiche nazionali e internazionali e su libri.
 
1 ottobre, La tempesta Vaia e il nuovo assetto del paesaggio montano, nell'ambito del corso 2020 Paesaggi ereditati e progetto futuro. Nuove alleanze per curare la terra