Tito Rojo José

JOSÈ TITO ROJO
 
Di formazione accademica botanico, dottorato di ricerca in Biologia. JOSÈ TITO ROJO si dedica ai giardini da più di quarant'anni, come paesaggista e come teorico specializzato in storia dei giardini e dei paesaggi. Le sue principali linee di ricerca sono i giardini di al-Andalus, la storiografia del giardino e le origini del giardino moderno, argomenti sui quali ha pubblicato più di cento testi.
È autore e coautore di oltre cinquanta progetti per la creazione e il restauro di giardini in Spagna, Italia e vari paesi arabi. Dodici di loro in beni dichiarati di Interesse Culturale (Carmen de los Mártires, Patio de la Acequia del Generalife, Plaza Augusto Imperatore e Mausoleo di Augusto a Roma, Castello de la Roca Pia a Tivoli, Agdal a Marrakech). 
Membro di vari comitati scientifici quali la Fondazione Benetton Studi Ricerche, Cultural Landscapes of ICOMOS-IFLA. Attualmente presiede il comitato scientifico della Rete dei giardini storici d'Europa (per l’Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa) e quello del Primo Congresso Internazionale dell'Associazione Spagnola dei Paesaggisti, previsto per il 2021. È stato curatore dell'Orto Botanico dell'Università di Granada (UGR) e per quindici anni ha coordinato l'area giardini del Master en Paisajismo dell'UGR.
 
15 ottobre 2020, L'acqua nei giardini del Mediterraneo arido: ieri e oggi, nell'ambito del corso GGS 2020 Paesaggi ereditati e progetto futuro. Nuove alleanze per curare la terra
 
12 maggio 2016, Sulle tracce del mirto dei Mori: un'avventura tra libri, giardini e DNA, nell'ambito del corso GGS 2016 Paesaggi insulari dai luoghi ai processi culturali
 
10 aprile 2003, Continuità e innovazione nei giardini di Al-Andalus, nell'ambito del corso GGS 2003 Tra le due rive del Mediterraneo