Benvenuto nel sito del giardino storico

Benvenuto nel sito del giardino storico

Benvenuto nel sito del giardino storico

Benvenuto nel sito del giardino storico

XXXI CORSO DI AGGIORNAMENTO SUL GIARDINO STORICO E SUL PAESAGGIO CONTEMPORANEO
GIULIANA BALDAN ZENONI POLITEO 2021 
 Gruppo Giardino Storico-Università di Padova
Aspetti storici, paesaggistici, letterari, architettonici, economici, botanici e ambientali
 
Cammini di terra e acqua. Il paesaggio lento
dedicato a PAOLA LANZARA, maestra di alberi e giardini  
 
Per continuare a condividere il patrimonio di idee e stimoli alla ricerca di una relazione più consapevole con la Terra, nel 2021 svolgeremo il nostro nuovo corso di aggiornamento ancora grazie all'Università di Padova che ci ospiterà nella sua piattaforma Zoom, come nel 2020. Grazie a questo fondamentale supporto e alla completa e generosa adesione dei relatori abbiamo quindi la possibilità di continuare il nostro lavoro di comunicazione attraverso i corsi di formazione annuali.
Per partecipare seguire le indicazioni "Chi siamo - Iscriversi al corso".
 
 
 11 MARZO 2021, ore 17.00
 
La progettualità europea delle vie storico-religiose.
Aspetti di governance e valorizzazione turistica a partire dalla “Romea Strata"
 
SABRINA MENEGHELLO - Ricercatore CISET Centro Internazionale Studi
Economia del Turismo Università di Venezia
 
Bartolomeo Vivarini (attr.), San Rocco e l’angelo, particolare, tavola,
1480 circa, chiesa di Sant’Eufemia, Venezia
Scomparto centrale di un trittico smembrato
 
San Rocco, protettore dei pellegrini, è dotato di attributi iconografici di riconoscimento: il cappello,
il bastone, la bisaccia, il tascapane, il mantello a cui è appuntata una conchiglia
 
Nell’ultimo decennio la progettualità europea incentrata sul tema delle vie storico-religiose, a partire dalle Routes del Consiglio d’Europa, è cresciuta rappresentando una delle forme più interessanti di turismo culturale. Si tratta di una specifica esperienza di viaggio e/o ricreativa che mette al centro la possibilità di immergersi nel paesaggio come una delle principali motivazioni del moderno viandante e aspetto che caratterizza la specifica proposta dei territori. Di fatto, il paesaggio inteso come insieme di elementi oggettivi, naturali e culturalmente evidenti ma soprattutto come fitta trama di significati culturali profondi, storici, filosofici e religiosi è tra gli aspetti che meglio rappresentano e descrivono le vie. Da un punto di vista di fruizione si fa riferimento alla molteplicità di motivazioni e ai diversi filtri adottati nella lettura e interpretazione del paesaggio da parte di chi sceglie di praticare questi percorsi. Che si tratti di effettuare un breve tratto, a piedi o in altre modalità lente, nei luoghi di prossimità oppure interi itinerari a scalarità transnazionale, ciò che accomuna queste esperienze è l’effetto trasformativo ricercato. Nelle motivazioni dichiarate dai praticanti la sperimentazione dell’apertura del sé, nello stare e nell’interagire con luoghi e persone incontrati è sempre esplicita. Queste specificità influenzano, da un punto di vista di offerta territoriale, anche gli aspetti di pianificazione e governance dei territori attraversati dalle vie. Al di là dei manifesti promozionali sulla possibilità di praticare forme di turismo sostenibile e l’opportunità di cogliere i benefici derivanti dall’inclusione in progettualità ampie, di dimensione europea, è sempre più evidente che il successo di queste iniziative, per quanto riguarda gli effetti sui territori, passa attraverso il coinvolgimento dal basso dei diversi soggetti che vivono e operano nelle destinazioni, a partire dai residenti oltre che dall’integrazione delle diverse componenti del paesaggio, materiali e immateriali. Comprendere e descrivere alcuni esempi di viaggi spirituali contemporanei attraverso le categorie di “patrimonio vivente”, “ruolo attivo delle comunità locali” e “interazioni sociali e spaziali” può orientare il lavoro nei territori. La progettualità sulla Romea Strata è in questo senso un esempio significativo. 
Sabrina Meneghello
 

SABRINA MENEGHELLO si è laureata in Filosofia e Storia all’Università di Padova e ha conseguito successivamente il Master in Economia e Gestione del Turismo all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Dopo qualche anno di esperienze professionali nel settore museale e turistico, dal 2000 si occupa presso CISET di ricerca, consulenza e insegnamento sui temi del turismo a livello accademico e consulenziale. Grazie ad un programma di scambi internazionale di Ca’ Foscari ha trascorso un anno accademico negli Stati Uniti, presso la Georgia State University di Atlanta dove ha approfondito alcuni tra i temi di interesse anche con coinvolgimenti in progettualità istituzionali di valorizzazione del Local Heritage. Ha collaborato per CISET allo sviluppo di progetti e piani di sviluppo turistico nell'ambito di progetti europei, nazionali, locali per conto di diverse istituzioni, associazioni di categoria, enti. E’ interessata in particolare alla riflessione interdisciplinare e all’operatività circa la valorizzazione e fruizione delle risorse locali in ottica di sostenibilità e al ruolo dei diversi soggetti nelle dinamiche turistiche. Dal 2019 ha intrapreso il percorso dottorale in Studi Geografici presso il DISSGEA a Padova per approfondire il tema della relazione tra paesaggio e fenomeno turistico. Si tratta del percorso di dottorato della durata di tre anni interateneo proposto dalle Università di Padova, Ca’ Foscari Venezia e Università di Verona. In particolare, negli ultimi anni è stata spesso impegnata a livello regionale all’accompagnamento di progetti per la costruzione di reti e partnership finalizzati all’attuazione di strategie di sviluppo locale incentrate sull’ideazione di nuove proposte turistiche e itinerari attivando processi partecipativi. Si è occupata del ruolo dell’engagement delle comunità locali e dei turisti nell’implementazione di alcune progettualità nell’ambito delle Cultural Routes del Consiglio d’Europa. Partecipa in qualità di “esperta” all’Associazione Europea Romea Strata (AERS). Ha pubblicato articoli in numerose riviste italiane e internazionali.

 

 

LETTURE CONSIGLIATE per il CORSO 2021

Éric AlonzoL’Architecture de la voie. Histoire et théories, Éditions Parenthèse, 2018 

Francesco CareriWalkscapes. Camminare come pratica estetica, Einaudi 2006 
Arnold EschViaggio nei Paesaggi Storici Italiani, Leg Edizioni, 2020 
Ivan IllichElogio della bicicletta, Bollati Boringhieri 2006 
Antonio MazzettiLa flora dei colli Euganei, Editoriale Programma 1992 
Antonio MazzettiI nomi della terra. Toponomastica dei colli Euganei, Cierre Edizioni 2020 
Paolo PileriProgettare la lentezza, People Idee, 2020 
Jean Jacques RousseauLe fantasticherie del passeggiatore solitario, Feltrinelli 1996 
Gianni SandonGuida all’anello ciclabile dei colli Euganei e dintorni, La Galiverna Editrice 2014 
Henry David ThoreauCamminare, Mondadori 2009 
Francesco ValleraniVie d’acqua del Veneto. Itinerari tra natura e arte, La Galiverna, 1983
Francesco ValleraniAcque a nordest. Da paesaggio moderno ai luoghi del tempo libero, Cierre Ed., 2004
Francesco ValleraniTra Colli Euganei e Laguna Veneta. Dal Museo della Navigazione al turismo sostenibile, Regione Veneto, Adria Muse, 2013   La Romea Strata. Vie di pellegrinaggio dal Nord-est Italia verso Roma, Touring Club Italiano 2019 
 
SITI WEB da CONSULTARE per il corso 2021
 
Il Museo del Camminare ha sede a Venezia. Da questo sito si può scaricare gratuitamente in pdf: Gian Paolo Chiari, La passeggiata Italiana. Una storia culturale, © Gian Paolo Chiari 2019 per il Museo del Camminare, Venezia
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SEGNALAZIONI
 
*
Appoggiamo il movimento FRIDAYS FOR FUTURE, nato dall'iniziativa della sedicenne svedese Greta Thunberg, che ha mobilitato giovani, adulti e scienziati di tutto il mondo nella manifestazione epocale pacifica GLOBAL STRIKE FOR FUTURE, avvenuta ovunque possibile il 15 marzo 2019, per chiedere ai governi iniziative per tutelare le risorse ecologiche della Terra!
 
*
APPELLO per segnalare giardini storici italiani (progetti e opere) in abbandono e sollecitarne la salvaguardia!
info su www.aaa-italia.org, Associazione Nazionale Archivi Architettura Contemporanea